Ascolto – 19 settembre 2008

  Sono ancora qui. Flebile voce in attesa di recidere ultimo legame con realtà. Evanescente forma che sol raggio di luna sa svelare. Non parlo, ascolto; chi come te ad inseguir la luna spera, un giorno di poterla conquistare. Aspetto e di parol mi nutro, sentimenti ch’abbandonati furono perduti. Son qui, rimango, ancora non sbiadisco in fulgida apparenza e giorni … Continua a leggere

Il filo del telefono – scritta il 5 settembre 1995

  Mi manchi tanto principessa. Mi manchi e neanch’io so dire quanto. Per ore aspetto a quel telefono, e la speranza mia si lega al filo. Sarai in casa o forse no? Poi rispondi tu, e la tua voce mi penetra in cuore. Vorrei averti vicina, stringo forte a me la cornetta. Maledetto telefono, voglio vederti amor mio! Sei lontana … Continua a leggere

Cenerentola cercasi – scritta il 10 luglio 1994

  Non ricordo più il tuo viso, non ricordo più la tua voce, non ricordo più i tuoi baci, non ricordo più se ti amavo. Il mio cuore ora ha un battito leggero, non v’è più peso che lo aggravi. Son sicuro di vivere in un sogno, forse anche bello, ma non riesco a svegliarmi. Ho bisogno di te. Sono … Continua a leggere

Maledizione – scritta il 27 maggio 1994

  Nella luce del sole mi hai negato il tuo amore. Tra i rumori del giorno mi hai negato la tua voce. Al mio abbraccio hai negato il tuo corpo. Ed ora che le tenebre avvolgono il mondo, ora che non s’ode altro rumore che quello del pianto di creature infernali, a questa luna piena, pregna di presagi nefasti io … Continua a leggere

Serrate labbra – 8 febbraio 2009

        Di un’unica voce,raminga, in sconfinati, angusti e bui corridoi. Di solitario palazzo con mille e più stanze vuote. Non una porta, né finestre. Fantasma in catene, di piccoli anelli spezzati e persi. Vagar non m’è che malattia. Condanna inceder strascicando. Ma un passo segue sempre quel che venne per primo. Non scorgo piedi, né frusciar lento di … Continua a leggere