Trafitta…

  E dopo averle trafitto il cuore, lui pianse su quel corpo martoriato, e le chiese: “Perché? Perché mi hai costretto a farlo?” Con un fil di voce lei rispose: “Credevo fossi come gli altri.” E lui: “Ho dovuto chiuderti gli occhi,  per aprirteli per sempre…  Ma non v’era altra scelta?  Io non volevo.  Ora cosa mi resterà di te?”