Lei – scritta il 30 giugno 1997

  Qual flutti e spuma in tempestoso mare, m’avvidi senza speme privare la realtà. Ma sogno assai giocoso inebriò me, bimbo, che persi il senso, il tempo, ogni riferimento. Come d’istinto il naufrago, calato il sol, l’oscuro appiglio sente che non le stelle danno, anche se più vicin muovessero, l’inutile è assai utile, quando s’è perso tutto. Così tesi le … Continua a leggere

Lei – Charles Aznavour

  Ho nascosto i miei occhi nei tuoi confondendoli di verde e d’azzurro. Possibile tu non l’abbia mai capito? Possibile tu l’abbia dimenticato? I sentimenti non è possibile comprarli, perché ostinarti a vendere i tuoi al miglior offerente? Non avevo niente da poterti dare, solo amore. E’ stata questa la mia colpa. Ma anche la tua condanna. A lei darò … Continua a leggere

La telefonata – scritta il 30 aprile 1994

  Digito il primo numero: è otto. Mi fermo un attimo… E se lei non c’è? Ma no! Dev’esserci per forza. E digito il secondo numero: due. E se mi risponde il padre o la madre? Inventerò una scusa. Dirò che sono un compagno di classe, e continuo con il terzo numero e il quarto. Dopo c’è il sette. Sto … Continua a leggere

Lei – 24 aprile 2009

  Di mille e più pagine scritte mi beai. Giacchè d’amor cantavo ed in cuor mio d’immeritato orgoglio mi vantai dell’esser non ineguagliabile ma almeno insuperabile. Io che di parole in carezza tramutai col pensiero il cuore a sfiorare. Di chi leggendo rapito fosse di melodioso mio pizzicare senza mai sentimento spezzare, ché per tutti fosse non traguardo, ma partenza … Continua a leggere

Esiste ancora il vero amore?

Sri Krsna fu molto contento di ricevere quel messaggio di Rukmini e stringendo la mano del brahmana gli disse: “Caro brahmana, sono molto felice di sapere con quanto ardore Rukmini desideri sposarmi, perchè anch’io attendo con ansia questo momento. La mia mente pensa sempre alla figlia di Bhismaka, e pensando a lei mi capita di trascorrere la notte insonne. So … Continua a leggere

Lei

  Coloro di un sorriso il passo dei tuoi giorni, vibrando sul tuo viso, lambendone i contorni. Mi perdo nei tuoi occhi profondi come il mare. Colei che invan cercai rispecchi: Una ragazza semplice, da amare. Dedicata a Lei, che mi fa battere forte il cuore. Chi è la Lei… non ve lo dirò mai! :-p Il poeta maledetto